Cosa è il cortisolo e quale è la sua funzione?

Il cortisolo è un ormone che viene rilasciato nel nostro corpo quando ci troviamo in situazioni di stress, oppure quando ci sentiamo in pericolo.

Svolge un ruolo molto importante, ma se i livelli restano alti troppo a lungo, può provocare numerosi effetti negativi per l’organismo. E’ bene, quindi, capire come funziona e come lo si può “controllare”.

Come reagisce il nostro corpo ad un evento stressogeno?

In condizioni di stress il nostro corpo reagisce attraverso meccanismi di difesa, nei quali ha un ruolo fondamentale proprio il cortisolo.

In linea generale questo ormone si sviluppa con un picco di produzione tra le 8 e le 9 del mattino e un abbassamento fisiologico la sera.

La sua funzione principale, per contrastare l’evento stressogeno, è di fornire energia immediata al nostro corpo, attraverso la produzione di catecolamina, adrenalina e noradrenalina che portano anche ad un aumento della performance.

In altre parole, il cortisolo permette l’aumento del glucosio (zuccheri) all’interno del flusso sanguigno e favorisce un miglior utilizzo del glucosio stesso da parte del cervello, oltre che favorire la produzione di sostanze che riparano i tessuti.

Inoltre, allo stesso tempo, permette al nostro organismo di limitare alcune funzioni non considerate importanti in quel momento.

Altera le risposte del sistema immunitario,”blocca” il sistema digestivo, il sistema riproduttivo ed anche i processi di crescita.

Come puoi capire, è un “sistema d’allarme” naturale molto complesso che coinvolge anche alcune parti del cervello che regolano l’umore, la paura e la motivazione.

Una volta che il fattore stressogeno diminuisce, l’organismo torna in maniera naturale ed in maniera veloce ad uno stato di normalità.

Esiste, però, anche l’altro lato della medaglia.

Infatti, quando il fattore stressogeno permane per troppo tempo, e, quindi, il cortisolo viene prodotto in quantità eccessiva, quest’ultimo diventa dannoso per il nostro organismo.

Quali possono essere gli effetti dannosi del cortisolo?

Il cortisolo, se prodotto in quantita eccessiva, può portare all’insorgere di diverse condizioni.

Infatti, è stato dimostrato che livelli alti e prolungati di cortisolo nel sangue, come ad esempio, quelli associati allo stress cronico hanno effetti negativi sul nostro corpo, come:

  • Ipertensione
  • Alterazione del ciclo mestruale
  • Calo della libido
  • Alterata tolleranza glucidica ed un aumento della ritenzione idrica.
  • Iperglicemia (squilibri di zucchero nel sangue)
  • Aumento del grasso addominale

Inoltre, se la produzione di cortisolo si dovesse concentrare e sviluppare in maniera eccesiva durante le ore serali, andrebbe ad influenzare negativamente il ritmo sonno veglia e la funzione della melatonina.

Livelli cronici di cortisolo elevati possono anche portare a una condizione nota come sindrome di Cushing. Le cause possono includere tumori surrenali o l’uso prolungato di glucocorticoidi.

Come controllare il cortisolo?

Diciamo spesso che il nostro corpo è “una macchina perfetta” e questo vale anche per la produzione di ormoni come il cortisolo. Infatti il nostro organismo è in grado di produrlo quando serve(in situazioni di stress e paura), ma anche di rilassarsi quando non ci sono eventi stressogeni rilevanti.

Quindi, cosa possiamo fare per riuscire a controllare la produzione di questo ormone, in maniera sana e sostenibile?

Fare ciò che ci fa sentire sereni. Non esistono altre risposte o “cure”.

Sicuramente condurre una vita sana, seguire un piano alimentare equilibrato e fare attività fisica sono tutti consigli che favoriscono una vita sana e serena, con una conseguente diminuzione dello stress.


Anche tu vorresti conoscere i tuoi livelli di cortisolo? Qui in GS Loft abbiamo a disposizioni vari test ormonali di precisione che misurano l’andamento di questo ormone durante la giornata.

clicca sul pulsante qua sotto, e lascia i tuoi dati per saperne di più.

Sì, voglio saperne di più