Quando scegliamo di intraprendere la strada verso uno stile di vita sano ed equilibrato, una delle parole d’ordine è ORGANIZZAZIONE, sia nella gestione dei pasti che degli allenamenti.

Sappiamo però tutti, come ogni settimana non sia uguale, ogni periodo possa essere diverso. E quindi, mentre seguiamo il nostro corretto stile alimentare, può capitarci quella settimana in cui siamo molto molto impegnati, tanto da non trovare nemmeno il tempo di prepararci i pasti.

Quindi… Quale soluzione adottare?

Le soluzioni possono essere due.

LA PRIMA è sicuramente quella di PREVENIRE gli imprevisti.

Se sappiamo di avere una settimana particolarmente caotica di impegni, dovremo giocare d’astuzia!

Ovvero?

Il primo passo è quello di fare una spesa ben organizzata avendo ben chiaro quale sarà il nostro “menù” della settimana.

Un frigorifero ed una dispensa dove troveremo tutto il necessario per seguire le nostre linee guida.

IL SECONDO STEP è quello di preparare i nostri pasti settimanali in anticipo.

Questo vi aiuterà a concentrare i tempi di preparazione in un unico lasso di tempo (come la domenica mattina o la sera) e ad avere più tempo durante la settimana da dedicare ai vostri impegni.

Lo sapevi che…?

Un cibo cotto ha una conservazione in frigo di circa 4 giorni (chiuso ermeticamente), dopodiché iniziano tutti i processi di deperibilità che ne alterano valori nutrizionali e proprietà organolettiche, mentre in freezer un cibo cotto (ben sigillato) può durare anche 2/3 mesi.

LA SECONDA SOLUZIONE sarà, invece, un’opzione da utilizzare in caso non sia stato possibile prevenire i nostri imprevisti.

Durante la giornata lavorativa l’imprevisto è sempre dietro l’angolo e potrà capitare che ti dimentichi il pranzo a casa, che faccia tardi ad un appuntamento o che debba andare a pranzo con un tuo cliente o collaboratore.

Quando succede, cosa posso fare?

Ecco alcuni trucchi per avere la situazione sempre sotto controllo:

  1. Scegli sempre un ristorante e non un fast-food.
  2. Ricordati che un pasto bilanciato dovrà avere al suo interno tutti i macronutrienti: carboidrati, proteine e lipidi.
  3. Tieni sempre con te una fonte di carboidrati come gallette o wasa.

E se non avessi queste con me?

Semplice, consulta il tuo piano alimentare e ordina la stessa grammatura di pasta o riso indicata. Se il ristorante non dovesse pesare a crudo basterà che fornisci direttamente la grammatura da cotto (pasta integrale x 2,0 e riso x 2,5).

  1. Stai alla larga da grissini, pane e focaccia.
  2. Prendi come riferimento la tipologia proteica riportata su piano ed ordina un alimento appartenente a quella categoria.
  3. Ordina sempre una porzione abbondante di verdure.
  4. Condisci in autonomia utilizzando le bustine di sale e i cucchiai di olio.

Un consiglio per te: gli obiettivi si raggiungono step by step, con tenacia ed organizzazione. Occhio però a non cadere nella trappola dell’ossessione: tira il fiato, quando lo senti necessario, e goditi ciò che hai intorno.

Scarica gratuitamente il nostro e-book per scoprire 10 ricette pensate dai professionisti del team GS Loft. I piatti, perfettamente bilanciati ed equilibrati, rispecchiano i gusti e la filosofia di GS Loft e del suo fondatore, Giacomo Spazzini: provale subito!

Scarica le ricette bilanciate di GS Loft